Social Media Marketing

Tu ci giocavi a Indovina Chi?

indovina-chi-social-destination-versilia

Alla fine degli anni Settanta Theo e Ora Coster inventarono un gioco da tavolo, che ben presto fu introdotto con successo anche in Italia con il nome di “Indovina Chi?”.

Lo scopo di questo gioco è indovinare il personaggio scelto dall’avversario, procedendo per esclusioni. Ogni giocatore ha a disposizione un tabellone con un totale di 24 personaggi, tra uomini e donne, ognuno con caratteristiche specifiche che lo contraddistinguono: colore dei capelli, colore della pelle, presenza di occhiali, presenza di un cappello, etc. Ciascun giocatore può porre una singola domanda per turno (es. “Il tuo personaggio ha i capelli biondi?”) e in base alla risposta procederà a eliminare dal tabellone una serie di personaggi. Meglio si riusciranno a porre le domande, prima si individuerà il personaggio dell’avversario e prima si vincerà la partita.

Ecco, quando comunichi la tua attività devi far finta di giocare a “Indovina Chi”; ciò che dovrai “indovinare” non è il personaggio dell’avversario, ma il pubblico a cui ti rivolgi.

Proprio come nel gioco, inizia ponendoti delle domande via via sempre più specifiche e rilevanti per il tuo tipo di attività.

“Quanti anni hanno?”, “Dove vivono?”, “Sono sportivi?”, “In che momento della giornata sono online?”, “Guardano le serie TV su Netflix?” sono solo alcuni esempi di domande da porsi.

Ciascuna di queste domande ti permette di escludere certe caratteristiche e di creare un profilo chiaro e dettagliato del tuo target.

Non pensare sia una perdita di tempo. Parlare a dei ragazzi di 20 anni che frequentano l’Università è molto diverso dal rivolgersi a uomini di 40 anni con figli. Usano linguaggi diversi, conducono stili di vita diversi e hanno interessi diversi. E sarà quindi naturale comunicare a loro sui social (ma non solo) in modo diverso.

Rivolgersi a persone specifiche e ben connotate è la base su cui costruire tutta la propria comunicazione online. Solo in questo modo riuscirai a essere interessante per il tuo pubblico, a catturare la sua attenzione nel mare magnum del web e dei social network e, col tempo, a instaurare con loro una relazione solida e proficua.

Più riuscirai a fare una descrizione specifica e realistica del tuo pubblico, migliore sarà tutta la tua comunicazione e prima riuscirai a ottenere dei risultati concreti.

Il mio personaggio preferito era Claire. E il tuo, qual era?

 

 

Se vuoi imparare le basi del social media marketing e a cosa serve individuare il tuo pubblico iscriviti al nostro corso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.