Uncategorized

7 consigli per fare belle foto da usare sui social

7-consigli-per-fare-belle-foto-sui-social_0720

La comunicazione visuale è sempre più importante al giorno d’oggi: non c’è niente di più immediato di una bella foto per dare una buona impressione di te a chi ti segue. Quando poi usi i social network per comunicare la tua attività online, pubblicare delle belle immagini non è più un vezzo, ma una vera e propria occasione di migliorare il tuo business.

Il flusso ininterrotto di notizie cui siamo sottoposti combinato alla fretta che contraddistingue le nostre giornate piene d’impegni sono due delle ragioni per le quali è sempre più difficile spiccare sui social e mostrare al mondo ciò di cui siamo capaci (e qui ti avevamo già raccontato perché la tua pagina Facebook non se la fila nessuno).

La questione è più importante di quanto si pensi e non può più essere rimandata: insieme a dei buoni testi, la parte visuale della tua comunicazione è di primaria importanza. Anche se non sei un fotografo professionista, prima di cedere all’utilizzo di immagini stock trovate online e risultare uguale a mille altre persone (concorrenza inclusa), ecco 7 utili consigli per fare belle foto da usare sui social.

1. Scegli l’attrezzatura che fa per te

Se non sei pratico di macchine fotografiche, uno smartphone con foto ad alta risoluzione andrà più che bene per iniziare. Quando poi sarà il momento di fare il salto di qualità, una macchina fotografica migliorerà la tua comunicazione visiva online. Ovviamente stiamo parlando di foto per i social network, non del tuo sito aziendale: lì è bene rivolgersi a dei fotografi professionisti, la qualità paga sempre l’investimento fatto.

2. Definisci chi sei e cosa vuoi comunicare

Gli antichi saggi dicevano “conosci te stesso” e lo stesso principio è valido ancora oggi con i social network. Prima di metterti all’opera con le foto, devi sapere dove vuoi andare con la tua comunicazione visual. È un lavoro che non dura un paio d’ore e nemmeno un giorno: ci vuole tempo, introspezione e fatica, ma è un passo fondamentale per affermarti online e offline. È un lavoro di osservazione e selezione, affinamento e creazione.

3. Crea il tuo stile visuale

Il passo successivo alla scelta di ciò che vuoi comunicare è creare il tuo stile visuale. Cosa significa? Significa scegliere dei colori, degli oggetti e delle situazioni che ti rappresentino, che comunichino di te, che seguano un filo conduttore. Significa, quindi, essere riconoscibile e unico. Definire la tua visual identity ti permette di raggiungere più facilmente e più rapidamente le potenziali persone interessate al tuo lavoro.

4. Cura il tuo stile in ogni dettaglio

Per fare delle foto che ti rappresentino al meglio, devi fare una selezione sia di ciò che vuoi includere nella tua comunicazione visuale sia degli oggetti “di scena” (quelli che in gergo si chiamano props). Vale sempre la regola della semplicità o del “less is more”: una foto pulita comunica più di una foto piena zeppa di soggetti. Fai in modo che il tuo stile sia il più coerente possibile e che identifichi al primo sguardo.

5. Migliora la foto

Esistono degli strumenti gratuiti e alla portata di tutti che ti aiutano a migliorare la tua foto senza dover passare da un programma di grafica su pc. Sono strumenti che migliorano la foto (i più utilizzati sono Snapseed e VSCO) o che permettono di aggiungere delle parole o delle semplici grafiche su di essa (la più gettonata è Canva). Una piccola aggiustatina di luminosità e dettagli meglio darla. 😉

6. Storytelling

Una foto da sola non basta: servono anche le parole che la accompagnano per spiegarla al meglio. Per quanto curata, una foto da sola non sarà mai efficace come la didascalia che creerai, ossia lo storytelling di quella foto e di quello che vuole raccontare. Impegnati anche in questa parte, ti aiuterà a creare dei fan fedeli che prima o poi potrebbero trasformarsi in clienti (è quello che vuoi, no?).

7. Cosa piace alle persone

È vero che devi avere il tuo stile fotografico e comunicativo, ma ci sono delle cose che indiscutibilmente piacciono molto sui social… perché non sfruttarle a tuo vantaggio? 😉 Alcune di queste sono: il dietro le quinte (le persone sono curiose di sapere cosa si cela dietro un lavoro), i volti (per quanto possibile, mostrati davanti alla macchina fotografica: le persone amano vedere altri esseri umani), il fare domande (coinvolgi il tuo pubblico), i consigli gratuiti (se sai fare bene una cosa, raccontala e svelane qualche segreto, le persone te ne saranno grate).

Hai altri consigli da aggiungere per fare belle foto da usare sui social? Parleremo di questo e di molti altri argomenti nel nostro prossimo corso di Social Media Marketing, qui trovi tutti i dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *