Social Media Marketing

5 cose da fare e 5 cose da non fare sui social network

5 cose da non fare sui social

Ah l’estate! Tempo di leggerezza, di piccole pause per prendersi del tempo e di voglia di lasciarsi alle spalle le fatiche dell’inverno (sempre che tu non abbia un lavoro stagionale, in quel caso ti suggerisco di leggere questo post “Alta stagione e Social Network: 5 consigli”). Ricordati che i social network non vanno in vacanza, quindi devi avere sempre presente alcune regole (o per meglio dire consigli) per non perdere la bussola e farti prendere dall’apatia.

In questo post trovi 5 cose da fare e 5 cose da non fare sui social network e per rimanere in tema estivo puoi prendere questa lettura come uno di quei test che si fanno sotto l’ombrellone: puoi darti un punto per ogni consiglio che metti in pratica e togliertene uno per ogni cosa che non fai. Più alto è il tuo punteggio e più sai stare sui social network con cognizione di causa! Se ottieni un punteggio basso, forse è arrivato il momento di chiederci una consulenza 😉

5 cose da fare sui social network

1. Essere social

È inutile essere presente sui social network se poi non degni di risposta i tuoi interlocutori. Non mi stancherò mai di ripeterlo: sui social avvengono delle conversazioni che sono da paragonare a quelle che avvengono di persona. Lasceresti mai una conversazione senza risposta nella vita reale? Non credo proprio, quindi non farlo neanche sui social: le persone che hanno speso del tempo per lasciarti un commento, una recensione o un messaggio di posta sono da prendere molto seriamente.

2. Postare cose di qualità

Se non hai una strategia di comunicazione, sono sicura che ti sarai trovato spesso a pensare “E ora cosa pubblico sui social?” Te ne avevo già parlato in questo post “Aiuto, non so cosa pubblicare su Facebook!”:se devi pubblicare qualcosa tanto per riempire un buco non farlo, quel contenuto non avrà alcun valore. Qualità deve essere la tua regola imprescindibile per ogni contenuto che pubblichi.

3. Parlare in maniera amichevole

Ogni social ha il suo linguaggio e ogni occasione un modo giusto per comunicare le cose: se sui social – regno della spontaneità, dell’immediatezza e della confidenza – parli come carta stampata non darai un messaggio efficace. Sui social bisogna evitare il burocratese, il linguaggio ingessato, i formalismi. Via libera al linguaggio più confidenziale, va bene anche chiamare le persone per nome e non dare del lei!

4. Fai vedere che ci sei!

Oltre a essere presente con le tue risposte, sii presente anche mettendoci la faccia! Dato che i social sono conversazioni, alle persone piace vedere chi c’è dietro le quinte. Che tu abbia un ristornate, un hotel, un’agenzia, un blog, mettici la faccia e fatti riconoscere.

5. Conosci il tuo pubblico

Chi sono i tuoi utenti? Sai con chi stai parlando? Se hai costruito il tuo seguito con contenuti giusti e con la giusta strategia starai sicuramente parlando alle persone giuste, se invece hai acquisito fan con metodi poco ortodossi ci sta che nel calderone dei tuoi fan ci siano finite le persone più disparate che non sono realmente interessate a quello che pubblichi. Conoscere il tuo pubblico attraverso un’attenta analisi è indispensabile per una strategia di comunicazione efficace.

5 cose da NON fare sui social network

1. Aprire i social e poi abbandonarli

Daniela ed io lo diciamo sempre a tutti i nostri nuovi clienti: è inutile aprire tutti i social se poi non hai le risorse (di tempo, di personale, monetarie) per gestirli. Meglio meno ma meglio, che poi significa fare le cose con cognizione, senza lasciare nulla al caso. Una presenza costante è fondamentale sui social.

2. L’autoreferenzialità

Come siamo bravi solo noi, e come siamo belli, e come sappiamo fare bene le cose… tu nella vita quotidiana che rapporto hai con i palloni gonfiati? Io pessimo e di certo non voglio averci niente a che fare sui social! Anziché autocelebrarti, usa i tuoi social per dare delle risposte ai tuoi fan, dai dei consigli utili, fai un servizio che possa dare un valore aggiunto. L’autoincensamento non porta da nessuna parte.

3. Non hai una strategia

Tutti ti hanno detto che devi essere su Facebook altrimenti è come non esistere, però non hai idea di cosa pubblicare e ti affidi all’ispirazione della giornata: oggi gattini, domani tramonto infuocato, dopo domani una citazione presa da una grafica a caso su Internet! Ti prego, fermati un attimo e ragiona su cosa vuoi ottenere dai social e poi studia un piano per raggiungere i tuoi obiettivi.

4. Usi i social come vetrina

Altrettanto inefficace del non pubblicare niente o del pubblicare cose incoerenti c’è l’utilizzo dei social come vetrina. Compra questo, compra quello, sconti, ribassi e chi più ne ha più ne metta. Questo utilizzo dei social è inefficace: le persone, infatti, non stanno sui social per farsi vendere qualcosa, ma per svagarsi. Solo con un lavoro costante e nel lungo periodo puoi sperare di vendere anche attraverso i social.

5. Non analizzare i dati provenienti dai social

Per capire se stai andando nella giusta direzione con i tuoi social o se devi aggiustare il tiro, ogni piattaforma offre degli strumenti gratuiti che è importante che analizzi. Facebook ha gli Insight, Instagram business lo stesso, se hai un blog ci sono gli Analytics: l’importante è che studi e interpreti i dati per dare il giusto indirizzo alla tua comunicazione.

Siamo arrivati in fondo alle cose da fare e da non fare sui social: che punteggio hai ottenuto? Faccelo sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *